00 8/31/2020 7:02 AM
Ciao, Nicola. Anche io alla tua etá o giù di lí vivevo un misto di desideri e paure. Fin dai 15 anni avevo episodi di paralisi notturna, con vibrazioni e incapacità di muovermi. Poi compresi che praticamente (al contrario dei sogni lucidi in cui dirmi e sogni, sapendo di sognare) in quello stato di paralisi la mente era sveglia, mentre il corpo era addormentato. Quando sogniamo e ci troviamo bello stadio REM, come ho poi scoperto, la maggior parte dei muscoli del corpo sono paralizzati per impedirci di mimare nel sonno le azioni che compiamo in sogno (non so come funzioni la cosa per i sonnambuli). Pertanto chi si ritrova a vivere uno stato di mente sveglia in corpo addormentato, ha questa traumatica sensazione di non potersi muovere o parlare. Il trucco é saperlo: quando ci troviamo in quello stato, o anche in un sogno in cui siamo consapevoli di sognare, siamo liberi di muoverci con un altro veicolo, che viene in genere chiamato corpo astrale. Se ti ricapitasse di sentire le vibrazioni prova ad alzarti dal letto con il corpo sottile. Devo precisare che io non mi interesso a demoni, energie negative o persone che muoiono “male”, perché sono convinte che anche le persone piú malvagie sono assistite nel momento del trapasso. Sono convinta che sul piano sottile ci siano una molteplicità di creature angeliche e benevole che ci guidano e proteggono. Penso che sia fondamentale affrontare questi temi e situazioni affidandoci a loro. Una sana curiosità é costruttiva e va premiata. Queste creature sono sempre accanto a noi per aiutarci e per far trionfare il bene e l’amore.